CHRISTIAN COUNSELLING

labirinto

Delle mie molte attività, quella di cui forse, parlo meno in pubblico è probabilmente il counselling cristiano. Ho sempre avuto una certa propensione nell’ascoltare i problemi altrui. Questo però non significava essere preparati per offrire, oltre ad una spalla su cui piangere, anche un aiuto concreto. Così quando capii che avrei voluto farlo in maniera adeguata, mi iscrissi ai corsi di counselling che la Barnabas School inglese aveva da poco importato in Italia. Un genere di consulenza e mediazione questa che si appoggia su basi solidamente cristiane. Dopo avere frequentato, per un paio di anni, i corsi di primo e secondo livello ed avere superato gli esami finali, affrontai un periodo di tirocinio alfine di ottenere la certificazione ufficiale come consulente cristiano che viene rilasciata da ACC-Italia ( http://acc-italia.org/ ) . Era il 2005 e da allora di acqua sotto i ponti ne è passata parecchia e con essa le persone che si sono rivolte a me in cerca di una stampella sulla quale appoggiarsi per un certo periodo, sperando, con l’aiuto di Dio, di uscire dal proprio tunnel. E dico “proprio” perché ognuno di coloro che si è rivolto a me, aveva non solo una propria storia ma anche un proprio “spettro” da affrontare. Per qualcuno di loro il fantasma si chiamava depressione, per altri ansia-stress. Altri ancora avevan da affrontare una dipendenza da qualcosa o da “qualcuno”. Ci sono state poi molte coppie in crisi, giovani disorientati, persone con problemi collegati con l’occultismo, con la sfera sessuale o chi intendeva mettere a fuoco Dio nella propria vita. Alcuni casi sono stati davvero impegnativi, altri meno, ma tutti loro avevano ed hanno in comune un fattore, ossia la necessità che Gesù entri nella loro vita per aiutarli a superare il loro gap. In questo dunque, se posso fare da ponte fra di loro e tale traguardo, son ben felice di potermene occupare.
Alfine di svolgere un lavoro davvero efficace potendo seguire da vicino le persone che si rivolgono a me, non accetto mai di occuparmi di casi di chi abita troppo distante dalla zona dove vivo ed opero, mi parrebbe anche poco serio. Pertanto la zona di mia competenza è limitata a coloro che vivono in Piemonte.
Se qualcuno di voi che vivesse proprio in questi paraggi intendesse contattarmi per fissare un appuntamento in merito ad un problema che sta vivendo e che vorrebbe affrontare e risolvere con un aiuto di carattere cristiano, potrà farlo scrivendo inizialmente una e-mail a: redazione@mauroferraris.com.