BIOGRAFIA

mauro-2La prima volta che Mauro ha messo piede in uno studio radiofonico fu a soli 15 anni, mentre ancora era uno studente liceale. Vinse un concorso radiofonico per voci nuove il cui titolo, considerando la lunga carriera che ne seguì, oggi fa un po’ sorridere: “Disc Jockey per un giorno”!

Di giorni, da quel tempo, erano i primi anni ottanta, ne sono in realtà, trascorsi molti e tante sono le radio che hanno usufruito della sua voce e del suo talento. Essendo nato ad Asti, in Piemonte, fu proprio sulle emittenti della sua città che lavorò maggiormente, soprattutto i primi anni. Tra queste, citiamo Radio Flash con cui esordì, Radio Monferrato, Radio Golden Boys, Radio Casale International, Radio Canelli e soprattutto Radio Asti Doc con la quale arrivò a ricoprire l’incarico di direttore artistico a poco più di vent’anni! In quegli anni di gran fermento nelle radio private italiane, Mauro non si sottrasse neppure ad esperienze parallele come quelle di presentatore ed m.c. in fiere, manifestazioni locali e concerti. Per un breve periodo venne impiegato come d.j. anche in discoteca e si occupò pure di teatro musicale.

Nel 1987 avviene però nella sua vita un fatto che la rivoluzionerà completamente. Si tratta dell’incontro con Gesù e con la fede. Il percorso che lo avrebbe portato alla conversione cristiana era iniziato un paio di anni prima attraverso due incontri importanti. L’uno con una ragazza evangelica di nome Sara con cui aveva lavorato come animatore in un centro estivo per bambini e l’altro, con il predicatore evangelico Floyd McClung di cui ascoltò un messaggio che lo colpì profondamente, grazie alla partecipazione ad un festival di musica cristiana contemporanea in Olanda, dove l’oratore era ospite.

WP_20160422_001 (2)Così mentre continuava con il suo impegno alla radio, il seme che Gesù aveva piantato nel suo cuore, stava piano piano crescendo. Fu così che in Mauro nacque l’esigenza di lasciare che il Signore stesso riorientasse la sua vita. Infatti, nel 1989, dopo avere lasciato l’ambiente delle radio commerciali, venne chiamato da Italian Christian Media (ICM) di Torino, a proseguire con il suo lavoro di animatore in ambito radiofonico evangelico. Nel frattempo Mauro aveva sposato proprio Sara, la ragazza che, qualche tempo prima, gli aveva “presentato” Gesù e dalla quale negli anni avrà tre figli: Alice nata nel 1993, Valentina nel 1997 e Mattia nel 2006.

Italian Christian Media però, non si occupava solo di radio ma utilizzava molti mezzi per raggiungere la gente col messaggio del Vangelo e per promuovere la musica Gospel, così, nei tre anni nei quali lavorerà con questa organizzazione, Mauro riuscirà a fare un’esperienza a tutto tondo. Esperienza che gli permetterà di affinare la sua attività di presentatore di
concerti e festivals gospel (è di questo periodo Rimini Gospel per esempio), ma anche di cominciare a scrivere di musica cristiana contemporanea sulla rivista pubblicata da ICM, vale a dire “È musica ”. Nello stesso periodo uno dei suoi programmi, ossia “Punto Radio ” troverà collocazione, per due anni consecutivi, anche sulla prestigiosa Radio Monte Carlo. Conclusa la parentesi con ICM, nel 1992 Mauro passerà a Voce della Bibbia (VDB) di Modena (filiale italiana della missione americana Back To The Bible). Resterà con VDB per quindici anni e con questa organizzazione i suoi programmi radiofonici passeranno alla distribuzione nazionale. I programmi più popolari che Mauro ha realizzato per conto di ICM prima e VDB poi, oltre al già citato “Punto radio”, saranno “Evviva la radio!”, “Splinter” ma soprattutto “Voci in città ” che verrà prodotto per quindici stagioni consecutive per un totale di circa 4000 puntate! In tutti questi anni sono state centinaia le persone che sono entrate in contatto con le redazioni che si occupavano di raccogliere i feedback dei programmi di Mauro, così come centinaia sono state le pubblicazioni cristiane gratuite inviate agli ascoltatori che ne facevano richiesta. Ma il maggiore obbiettivo raggiunto nel tempo dai programmi da lui prodotti sono quelli dati dalle persone che si sono avvicinate alla fede.

12784394_10208640860321291_487095614_nLe trasmissioni di Mauro, da sempre, coniugano, elementi e spunti di natura cristiana con argomenti di utilità sociale o di intrattenimento. A questo va aggiunta la musica, da sempre colonna portante dei suoi programmi. A proposito di musica cristiana contemporanea, dal 1993 al 2001, Mauro Ferraris ha tenuto una seguitissima rubrica sulla pubblicazione evangelica per giovani “Il Traguardo”. Nel contempo ha continuato anche con l’attività di presentatore di concerti e festival gospel (tra questi Asti Gospel, il Gospel-day, il Gospel Jubilee Festival, solo per citarne i più noti), lavorando praticamente con quasi tutti i cantanti italiani del genere ed anche con molti stranieri. Negli ultimi anni ha condotto anche molti spettacoli per bambini. Dopo la chiusura di Voce della Bibbia, Mauro ha riorganizzato il proprio lavoro come produttore indipendente, grazie anche al supporto logistico dell ’organizzazione evangelica ELEOS. A tutt’oggi, molte radio evangeliche italiane beneficiano dei suoi programmi vecchi e nuovi. Dal 2008 al 2016 Mauro è stato impegnato con un altra trasmissione che è divenuta molto popolare, ossia “120minuti”, prodotta in 1730 puntate. Dal prossimo 5 Settembre condurrà un nuovo programma intitolato “Dritto & Rovescio”. In tutti questi anni le trasmissioni di Mauro, pur se diverse fra loro, hanno mantenuto però intatto un proposito: presentare il piano di Dio alla gente senza salire mai in cattedra ma semmai come farebbe un animatore radiofonico che è anche un amico, a tu per tu. Attualmente Mauro tiene anche corsi di avviamento e perfezionamento destinato al personale delle radio evangeliche italiane.
Dal 2003 il conduttore, si occupa anche attivamente di consulenza spirituale, dopo avere seguito i corsi ad essa connessi erogati da Arca Teen Challenge ed avere ottenuto l’accreditamento nazionale attraverso A.C.C –ITALIA (Associazione Consulenti Cristiani).